Virgin Active sceglie Innext per la sua digital transformation

Blog, Case, Varie Commenti disabilitati su Virgin Active sceglie Innext per la sua digital transformation

La nostra società è stata scelta come partner strategico da Virgin Active per intraprendere un percorso verso l’innovazione a per affrontare le più recenti sfide imposte dalla digital transformation.

“Oggi gli usi e le abitudini sono cambiati, vogliamo rendere disponibile l’attività fisica ovunque. Per Virgin Active stiamo elaborando un progetto innovativo e sfidante per supportare l’azienda nel raggiungimento del loro principale obiettivo: one million customer”, ha affermato Andrea Servili, co-founder and partner di Innext, nel confronto con Luca Valotta, Presidente Virgin Active Continental Europe, sul palco del Google Cloud Summit 2018, l’evento cloud di Google più importante in Italia.

Andrea Servili e Luca Valotta sul palco del Google Cloud Summit Milano 2018

Le nuove tecnologie del mondo cloud come l’Internet of things, il Machine learning e la Big data analysis saranno determinanti per migliorare e rinnovare l’esperienza del cliente Virgin Active attraverso allenamenti sempre più personalizzati e adatti alle singole esigenze, anche al di fuori delle mura dei Club.

“Virgin Active si impegna ogni giorno per ridefinire l’esperienza di fitness e benessere,” commenta Luca Valotta, Presidente e Direttore Generale di Virgin Active Continental Europe.“L’obiettivo è quello di offrire ai nostri soci non solo un accesso diretto al club e agli allenamenti, ma anche servizi sempre più innovativi che ne facilitino la fruizione. Stiamo utilizzando i tool di Google per comprendere sempre meglio i comportamenti dei nostri clienti, per potere garantire loro un’offerta sempre più personalizzata e su misura”.

Il progetto di cambiamento comincia all’interno di Virgin Active con l’adozione della GSuite, la piattaforma di collaborazione in cloud di Google, che ha l’obiettivo di aumentare e snellire la comunicazione e la condivisione di informazioni tra i Club e ridurre i costi di infrastruttura IT. “Ho colto G Suite come un’opportunità per rimuovere alcune delle barriere che avevamo in passato in materia di comunicazione e per avvicinare tutti”, commenta Enrico Tizzano, CTO di Virgin Active, nell’intervista pubblicata sul blog ufficiale di Google.

Oltre che per l’aspetto tecnologico, il supporto di Innext si è rivelato fondamentale per sfidarsi su nuove idee dando valore soprattutto alle persone, considerati i primi agenti del cambiamento in azienda. Proprio le persone sono al centro della crescita di Virgin Active, la quale ha istituito la Virgin Active Academy: la scuola di formazione interna nata con l’obiettivo di scoprire, reclutare e formare talenti da inserire all’interno dei 35 Club attivi in Italia, preparandoli alle professioni del fitness.

» Blog, Case, Varie » Virgin Active sceglie Innext per...
On 2 luglio 2018
By

«